mercoledì 5 novembre 2014

Pan di Zucca

Come utilizzare al meglio un fantastico ortaggio di stagione
La zucca


Con la notte di Halloween pensavamo di aver trovato un giusto utilizzo della nostra ingombrante zucca , abbiamo impiegato tutto il pomeriggio per vuotarla dai semi poi intagliare la faccia terrificante che piace tanto hai bambini e una volta messa la candela al suo interno e richiuso delicatamente il coperchio , con il buio della sera la cucurbitacea ha dato il meglio di se in bella mostra davanti la porta di casa ;
Forse la varietà di zucca che abbiamo usato non era commestibile e in fondo meglio così , perché ci serviva per altri scopi ma adesso è novembre e con una bella zucca violina senza dubbi commestibile voglio fare un bellissimo Pan di Zucca dolce e brillante da spezzare con le mani a colazione o accompagnare con qualcosa di caldo e fumante nel tardo pomeriggio di questi primi giorni piovosi

zucca violina
Negli ultimi mesi passati in Francia , ho visto una zucchetta bellissima in un mercato a Quimper nella Bretagna del nord e metterla in valigia per darla alla mia amica Anna è stata una delle mie priorità , Anna  è un esperta di zucche , le vende nelle fiere , ne fa marmellate e le utilizza per le decorazioni , le pianta e le coltiva  attimididolcezza.it
La piccola zucca si chiama Jack Be Little e dai semi francesi Anna ha ricavato un bel raccolto con cui ha riempito il suo banco in giro per l' Emilia Romagna facendo conoscere la meravigliosa zucchetta a tante e tante persone incuriosite .
Anche questa zucca in miniatura si può cucinare ma è un vero peccato tagliuzzarla dentro a qualche preparazione , utilizziamola cotta intera come contenitore per un risotto o per un soufflé di zucca ...........ecco un idea per il prossimo post ...... ma per ora ecco la ricetta promessa

                                                     PAN DI ZUCCA
 Ingredienti:

    325 g di farina            
    200 g di purea di zucca cotta al forno
    20 g di lievito di birra   
    30 g di burro fuso
    75 ml di latte tiepido
    150 g di zucchero     
    1 pizzico di sale  
    i semi di 1 bacca di vaniglia
    uvetta ammollata nel liquore      se vi piace  
    50 g di gelatina di albicocche o marmellata a piacere

Mescolare bene il lievito sciolto nel latte tiepido aggiungerlo alla farina , mettere da parte coperto in un luogo caldo per circa un 1 ora  
Si formerà il cosiddetto lievitino
Versare in un recipiente tutti gli ingredienti umidi e aggiungere  il sale, lo zucchero e i semi di vaniglia che faranno la differenza
 Mescolare tutto con la farina contenente il lievitino preparato in precedenza e
iniziare ad impastare, se l'impasto dovesse risultare appiccicoso (non c’è zucca uguale ad un’altra) aggiungere un po' di farina fino a raggiungere la consistenza dell’impasto per la pizza.
 Impastare e sbattere per una decina di minuti  ancora fino a quando l’impasto non si staccherà dalle pareti del recipiente; Formare una palla, coprire con un canovaccio e lasciar lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio dell’impasto (da 1 a 2 ore).
Versare l'impasto sulla spianatoia e sgonfiarlo leggermente senza lavorarlo troppo, ricavare  delle  palline dove all' interno potete mettere un cucchiaino di marmellata a vostro piacere oppure anche lasciarle senza ripieno 
Disporle in una teglia dai bordi alti (rivestita con carta forno) lasciando circa ½ cm di spazio tra l’una e l’altra. 
Coprire e lasciar lievitare finchè le briochine non saranno raddoppiate e tutte unite (1 oretta).
Infornare a 180°per 30 minuti circa; 
una volta sfornate vanno subito spennellate con la gelatina di albicocche sciolta a fuoco dolce con poca acqua saranno così belle lucide

Queste brioches si conservano per più di un giorno, ben chiuse in sacchetti di nylon.


Anna la regina delle Zucche





ti potrebbe interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...